La tua Lingua Italiano
0
Non hai articoli nel carrello.

0

Chiamaci: +39 06 6382335

Notizie

  • Attenzione alle monete false!

    Secondo i dati emessi dal Ministero dell'Economia attraverso il suo Rapporto statistico sulla falsificazione dell'euro, l'Italia risulta essere il leader non solo per quanto riguarda il sequestro di banconote false, ma ora anche in quello delle monete false.

    Il 2013 infatti ha segnato una grande ripresa nello smercio di monete contraffatte che ha seganto un significativo incremento pari al +232,5% rispetto all'anno precedente 2012, ovvero per un numero complessivo di 36.682 monete pari a circa 46 milioni di euro.
    La moneta più riprodotta è quella, ovviamente, da 2 euro che da sola rappresenta il 40% di tutte quelle sequestrate e di cui la gran parte, curiosamente, ritrovate nella provincia di Como.

    Anche in questo caso le monete per la grandissima maggioranza riproducono i disegni ed i codici identificativi delle moente italiane, anche se significa che necessariamente siamo state prodotte qui.

    Grafico dell'andamento dei sequestri di monete false in Europa Grafico dell'andamento dei sequestri di monete false in Europa

    L'immagine qui sopra rende evidente come sia l'Italia sia il paese in cui negli ultimi 4 anni (dal 2010 al 2013) siano stato effettuato il maggior numero di monete false rispetto ad altri pesei europei, con un totale di circa 35.000 pezzi.

  • Primato italiano nella contraffazione di banconote

    Nonostante siamo passati molti anni dal film "La banda degli onesti" con Totò e Peppino de Filippo, sembra che nulla sia cambiato rispetto a quei tempi. Infatti l'Italia rimane rimane il paese degli "artisti" nella contraffazione di banconote.

    L'anno 2013 infatti ha segnato il record assoluto  con il numero di 1,67 milioni di banconote false sequestrate dalle forze dell'ordine, per un totale di ben 84 milioni di euro. Questo è quanto risulta dal Rapporto ufficiale del Ministero dell'Economia ed in seguito riportato da un articolo del Sole 24ore online.

    Certamente una grossa parte di queste banconote è rappresentata da quelle sequestrate durante la maxioperazione del dicembre scorso, che ha portato alla scoperta in provincia di Biella di banconote contraffatte per un totale di ben 77,5 milioni di euro tutte in banconote da 50 euro, e che potrebbe far pensare ad un semplice "caso", ma invece guardando bene i dati, risulta chiaro come il trend sembra essere iniziato a partire dall'anno precedente.
    Infatti nel corso gli undici mesi precedenti del 2013 si era  registrato un aumento del 90% nelle quantità sequestrate di banconote false, incremento che inoltre risulta essere superiore addirittura del 73% in più rispetto a tutto l'anno 2012.
    Ma la novità che più salta all'occhio è che oltre alle classiche banconote da 20 e 50 euro di fabbricazione italiana e quelle da 100 e 200 euro di fabbricazione bulgara, ora anche le banconote da 5 euro sembra risultare interessanti per i falsari. Infatti, nonostante siano state immesse solo a maggio dell'anno scorso, ne sono già state sequestrate 132 tra Isole maggiori e Nord Ovest.

    Come avevamo già segnalato nel nostro precedente articolo Le migliori banconote false sono italiane e bulgare, la qualità dei nostri falsari risulta essere la migliore a livello europeo, triste primato dell'italia.
    A questo poi si deve poi aggiungere che la grande maggioranza dei numeri di serie riscontrati durante i vari sequestri effettuati a livello europeo riportava il codice alfanumerico identificativo dell'Italia, dato però indica necessariamente che le banconote vengano prodotte nostro nel nosro paese, vista l'abitudine dei falsari di usare diversi codici con il fine di rendere più difficile capirne la proveninenza.

    I dati come sempre sembrano confermare la assoluta necessità di dotarsi di apparecchi verifica banconote di qualità e certificati dalla Banca Centrale Europea. Vi consigliamo di verificare l'effettiva presenta degli apparecchi nelle liste ufficiali messe a disposizione dalla BCE.

  • Presentate le nuove banconote da 10 euro

    la nuova banconota da 10 euro La nuova banconota da 10 euro

    Ieri 13 gennaio 2014 Yves Mersch, componente del comitato esecutivo della Bce, ha presentato presso la sede della BCE di Francoforte il disegno delle nuove banconote da 10 euro che verrà ufficialmente introdotta nel mercato a partire dal prossimo 23 settembre.

    Il disegno ricorda nei colori il biglietto della serie precedente con l'aggiunta dei sistemi anti-falsificazione introdotti con la banconota da 5 euro: la filigrana in controluce e riproducente la dea Europa, che da anche il nome alla nuova serie, e la zigrinatura laterale.

    La sua introduzione fa parte del progetto di progressiva sostituzione nei prossimi anni di tutte le banconote attualmente in circolazione, sostituzione dovuta sia al loro progressivo deterioramento che alla necessita di contrastare sempre più adeguatamente la loro contraffazoine, la cui diffusione risulta essere in costante aumento. Gli ultimi dati infatti hanno segnalato un aumento di banconote contraffatte pari al 11,4% rispetto al semestre precedente su un totale di 353.000.

    La Banca Centrale Europea, nonostante queste cifre, vuole comunque rimarcare che il contante risulta essere un metodo di pagamento assolutamente sicuro ed efficace.

    L'importante, come sempre, è dotarsi di macchine per la verifica delle banconote che siano aggiornabili ai nuovi disegni, esattamente come accade con i nostri rilevatori e contabanconote Detectalia Italia.

  • Il nuovo verifica banconote Detectalia Italia D155

    Vi presentiamo la nuova serie di verifica banconote multidivisa D155 costituita da 4 modelli differenti tutti, ovviamente, certificati al 100% nei test della Banca Centrale Europea ed aggiornati alla banconota da 5 euro della nuova serie Europa.
    D155 - Si tratta dello sviluppo del nostro precedente rilevatore di banconote false D150 di cui ne ha decisamente migliorato le caratteristiche: dotato di ben 10 sensori (7 nel D150) è in grado di effettuare 6 controlli contemporaneamente sulla banconota inserita in meno di 0,5 sec. e riconoscere automaticamente ben 4 valute conteporaneamente (Euro, Franco Svizzero, Sterlina Britannica e Rublo Russo).
    D155-B - Ha le stesse carattteristiche del verifica banconote D155 ma è dotato di una batteria ricaricabile al litio dell'autonomia di ben 30h. Potrete così liberare il vostro posto di lavoro o cassa dai cavi di alimentazione.
    D155M - Modello ancor più completo rispetto al D155 in quanto in grado di leggere e riconoscere contemporaneamente ben 6 valute diverse (Euro, Sterlina Britannica, Dollaro Statunitense, Franchi Svizzeri, Leu Rumeni e Lek Albanesi). Velocità e numero di sensori rimangono gli stessi.
    D155M-B - Questo verifica banconote si può considerare il top di questa serie: unisce le caratteristiche della D155M ad una batteria ricaricabile al litio con autonomia d'uso di 30h.
    Insomma, macchine con una tecnologia avanzata ad un prezzo assolutamente competitivo ben al di sotto del suo valore reale!
    Guarda le schede tecniche dei nostri prodotti nella categoria rilevatori di banconote false

Oggetti 6 a 9 di 9 totali

Pagina:
  1. 1
  2. 2